Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

6La rappresentazione di un uomo nudo nel presepe vaticano offende la sublime innocenza di Gesù Bambino e della Madonna

La rappresentazione di un uomo nudo nel presepe vaticano offende la sublime innocenza di Gesù Bambino e della Madonna
La rappresentazione di un uomo nudo nel presepe vaticano offende la sublime innocenza di Gesù Bambino e della Madonna

Il Presepe è una delle tradizioni natalizie più tenere della Chiesa cattolica, poiché ricorda le condizioni in cui nacque il Redentore.

La sua origine risale al Natale del 1223 a San Francesco d’Assisi. Il santo volle celebrare in modo più solenne la nascita del Divino Redentore e aumentare la devozione tra i fedeli. Decise di realizzare una drammatica rievocazione di quell’evento sublime e così produsse il primo presepe mai registrato.

Nella sua biografia di San Francesco, San Bonaventura racconta come avvenne:

“Ormai tre anni prima della sua morte gli venne in mente di celebrare, nella città di Greccio, la memoria della nascita del Bambino Gesù, con tutta la solennità aggiunta che poteva, per accendere la devozione. Perché questa non sembrasse una novità, chiese e ottenne licenza dal Sommo Pontefice, e poi preparò una mangiatoia, e ordinò che fosse portato sul posto il fieno, insieme con un bue e un asino. I Fratelli furono convocati, il popolo si radunò, il bosco echeggiò delle loro voci, e quella notte augusta fu resa radiosa e solenne da molte luci brillanti e da lodi melodiose e sonore. L’uomo di Dio, pieno di tenerezza, stava davanti alla mangiatoia, bagnato di lacrime e traboccante di gioia. Sulla mangiatoia furono celebrate Messe solenni, Francesco, il levita di Cristo, cantando il Santo Vangelo. Poi predicò alla gente che stava attorno alla nascita del Re in povertà, chiamandolo, quando voleva chiamarlo, il Bambino di Betlemme, a causa del suo tenero amore per Lui.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

Da allora i presepi sono apparsi in tutto il mondo cattolico, nelle solenni cattedrali e nelle umili parrocchie, nei castelli dei nobili e nelle case dei poveri, negli ospedali, nelle caserme militari, nelle piazze, nei negozi e in altri luoghi pubblici.

È il modo visibile, spesso artistico, di ricordare l’evento che ha cambiato per sempre il volto della storia.

Ahimè! La sublimità del Presepe è ormai attaccata dalla furia secolarizzatrice di questi tempi tristi in cui viviamo. Tempi innegabilmente tristi, quando la Divina Provvidenza permette che la Chiesa, per nostra punizione o per mettere alla prova la nostra fede, precipiti in un inquietante stato di oscurità così ben descritto da Papa Paolo VI nella sua famosa frase: “il fumo di Satana è entrato nel tempio di Dio.”

Un secolo prima di Fatima, la Provvidenza annunciò un castigo

Infatti, la pia iniziativa di San Francesco d’Assisi è stata distorta, distogliendo l’attenzione dalla rappresentazione del Divino Bambino, della sua Santa Madre e del glorioso Patriarca San Giuseppe. I presepi moderni sono spesso sfruttati per includere diversi tipi di temi politici e ideologici. Così ci sono scene che mostrano la guerriglia comunista (cioè Che Guevara), la falce e martello, o superstizioni pagane.

Sebbene inizialmente indignati, i fedeli si sono gradualmente rassegnati a queste aberrazioni apparse nel corso degli anni. Tuttavia, queste aberrazioni non si fermarono qui.

In questo Natale 2017, la profanazione del Presepe ha fatto un passo avanti ardito: sul Presepe di Piazza San Pietro è raffigurata una figura a grandezza naturale di un uomo nudo in una posa languida e provocante.

Aldo Maria Valle, vaticanista televisivo italiano, dice che “l’uomo nudo si impone su tutto”. È “davanti e al centro, roseo, ben fatto, rasato e con tutti i muscoli ben disegnati”. In questo presepe, commenta, «Giuseppe e Maria sembrano quasi due intrusi capitati lì per caso».

Mentre i cattolici passano dalla perplessità all’indignazione, il movimento omosessuale esulta.

Dieci motivi per cui il “matrimonio” omosessuale è dannoso e dovrebbe essere deprecato

Diane Montagna ha scritto di questo caso su LifesiteNews in un articolo intitolato: “Il presepe ‘sessualmente allusivo’ del Vaticano ha legami preoccupanti con gli attivisti LGBT italiani”. Dopo aver riferito che il presepe offerto dall’Abbazia di Montevergine è legato al movimento omosessuale, Montagna cita le parole di un leader di questo movimento a Napoli:

“La presenza del Presepe Vaticano per noi è motivo di essere ancora più felici quest’anno”, ha detto martedì a LifeSiteNews Antonello Sannini, presidente del gruppo di attivisti omosessuali Arcigay Napoli. “Per la comunità omosessuale e transessuale di Napoli è un importante simbolo di inclusione e integrazione”.

Qual è, vi chiederete, la logica utilizzata per “giustificare” la presenza di quest’uomo nudo nella scena natalizia?

Poiché le opere di misericordia sono il tema di questo presepe, si suppone che esso rappresenti l’opera di misericordia corporale di “vestire gli ignudi”.

Le opere di misericordia sono state un tema costante nell’arte sacra e nessuno ha mai sentito il bisogno di presentare una scena di nudità per illustrare la terza opera di misericordia corporale.

e-Book GRATUITO, Un mistico spagnolo a Quito: Sor Mariana de Jesus Torres

e-Book GRATUITO: Un mistico spagnolo a Quito

Tuttavia, questa rappresentazione avviene proprio quando il movimento omosessuale, direttamente e indirettamente, impone una feroce dittatura contro coloro che rimangono fedeli alla dottrina delle Scritture e del Magistero della Chiesa. Dottrina che insegna chiaramente che la pratica della sodomia è un peccato che grida vendetta al Cielo.

Cosa devono fare i cattolici zelanti di fronte a un simile affronto all’innocenza del Bambino Gesù e alla purezza verginale della Sua Santissima Madre? Fare niente? Un buon inizio è offrire preghiere e sacrifici in riparazione. 

Luiz Sergio Solimeo 30 dicembre 2017

Articoli correlati

Perché così tante chiese cattoliche canadesi stanno bruciando?

La mancanza di principi politici e religiosi di Napoleone III gettò i semi della sua caduta

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.