Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

5La Comunione sulla mano: un grave abuso e un peccato più grave

Apologetica Cattolica #4

Con la Giornata Mondiale della Gioventù recentemente conclusa a Panama, sono emerse nuove notizie di Ostie Consacrate – veramente Nostro Signore Gesù Cristo stesso – trovate abbandonate sul terreno dei campi dopo le Messe della Giornata Mondiale della Gioventù. Si tratta di una questione ricorrente che continua ad affliggere la Chiesa durante la Giornata Mondiale della Gioventù ed è una manifestazione ricorrente dello scandalo della Comunione sulla mano.

La lotta per ripristinare la riverenza eucaristica ha causato dibattiti, discussioni e persino violenza in vari momenti della storia. Gesù si riferì addirittura a Se stesso come causa di divisione (Matteo 10:34) e, a causa della divisione, i Suoi servitori subiranno senza dubbio persecuzioni (Matteo 10:22). Ma è una battaglia, dobbiamo combatterla. Secondo gli scritti della Beata Anna Caterina Emmerich, una delle più grandi mistiche della storia della Chiesa, l’irriverenza verso Gesù Eucaristia gli causerà grande dolore:

“Mi ha detto il mio Sposo celeste, indicandomi intorno mentre parlava; ‘Vedo molto più male che mi capita ogni giorno per mano di molti in tutto il mondo.’ E mentre guardavo lontano, molte cose si presentarono alla mia anima, che erano davvero ancora più spaventose di quel sacrificio di bambini; poiché vidi Gesù stesso crudelmente sacrificato sull’altare durante le celebrazioni indegne e peccaminose dei Santi Misteri. Vidi come l’Ostia benedetta giaceva sull’altare davanti a sacerdoti indegni e degenerati, come un Bambino Gesù vivo, che tagliarono e mutilarono terribilmente con la patena. Il loro sacrificio, pur essendo un’efficace celebrazione dei Santi Misteri, apparve come un crudele omicidio” 

Resta vero che la Chiesa ha consentito la Comunione sulla mano in vari momenti della storia, anche durante la Chiesa primitiva. Ad esempio, san Cirillo di Gerusalemme disse: “Quando vai a ricevere la comunione, non andare con i polsi stesi, né con le dita separate, ma ponendo la mano sinistra come trono per la tua destra, che è quella di ricevere un così grande Re. , e nel cavo della palma ricevere il corpo di Cristo, dicendo: Amen» (San Cirillo di Gerusalemme, Catechesi. Mystagog , V.1). Tuttavia, sembra altamente improbabile che le persone nel nostro mondo moderno ricevano Nostro Signore in mano con tale cura e devozione da definirlo un “trono”. La Comunione sulla Lingua assicura che nessuna particella venga persa. La Comunione sulla lingua è consentita universalmente mentre la Comunione sulla mano è consentita solo con l’indulgenza nella Nuova Messa. Tuttavia, molti nella gerarchia del Novus Ordo cercano di fare della Comunione sulla mano un quasi-dogma di fede. La Comunione sulla mano è piuttosto un abuso, come afferma p. Tim Finnigan ha sottolineato sul suo blog:

“C’è un testo molto citato di Cirillo di Gerusalemme (m. 387) che parla della mano sinistra come trono per la destra ecc. (Catechesi mistagogica 5,21; PG 33,1125) Questo è spesso usato come giustificazione per la comunione nella mano . L’evidenza contemporanea della correzione degli abusi mostra che il testo potrebbe essere visto anche come un’indicazione dell’ovvia necessità di un cambiamento nella pratica per garantire la riverenza. L’insistenza sulla Comunione sulla lingua è stato un passo successivo naturale”. 

Nell’Antico Testamento, è riportato che solo ai sacerdoti leviti era permesso portare l’Arca dell’Alleanza (1 Cronache 13:2), e quando un sacerdote non levita toccò l’Arca dell’Alleanza, fu colpito a morte (1 Cronache 13:9). Secondo J Bona in un’opera in 3 volumi intitolata  Rerum Liturgicarum  (1747 d.C.), la Comunione nella mano molto probabilmente cessò prima di Papa San Gregorio Magno (m. 604). Anche se la Comunione in mano potrebbe essere stata consentita in alcuni momenti nella Chiesa primitiva, non è appropriata per la nostra epoca attuale in cui si stanno diffondendo l’irriverenza e la mancanza di fede nella Presenza Reale. La Spagna lo proibì completamente nel 400 e disse che chiunque si fosse alzato e avesse ricevuto sarebbe stato scomunicato. E questo insegnamento si ritrova nel testo della Summa Theologiae di san Tommaso d’Aquino : «Per rispetto verso questo Sacramento, nulla lo tocca se non quando è consacrato» ( Summa , Pt. III, Q.2, Art. 3).

Secondo un sondaggio Gallup su 519 cattolici americani, di 18 anni o più, condotto dal 10 dicembre 1991 al 19 gennaio 1992, solo il 30% credeva di ricevere nella Santa Comunione il Corpo, il Sangue, l’Anima e la Divinità di Gesù Cristo! Ricevendo la Santa Comunione sulla lingua, i non cattolici vedono i cattolici professare la fede in un modo unico e veramente profondo. Questo modo garantisce che sia gli osservatori che i cattolici comprendano che non stanno ricevendo il pane comune. Secondo le statistiche dell’articolo “ Index of Catholicism’s Decline ”, di Pat Buchanan, che cita l’Indice dei principali indicatori cattolici di Kenneth C. Jones: The Church Since Vaticano II ( libro in inglese ), un numero scioccante – 70% – di cattolici di età compresa tra i 18 e i 44 anni non crede alla Presenza Reale! Dobbiamo lavorare per aumentare la fede e la devozione al nostro Signore Eucaristico! Le stesse statistiche mostrano che gli annullamenti sono aumentati da 338 nel 1968 a 50.000 nel 2002. Inoltre, l’insegnamento delle suore, le ordinazioni, i seminaristi e i matrimoni cattolici sono tutti diminuiti. Come possiamo essere in una “nuova primavera” quando si producono solo frutti marci?

Dopo il Concilio Vaticano II, l’introduzione della Comunione sulla mano iniziò come un abuso. Come ulteriormente affermato da p. Tim Finnigan sul  blog L’ermeneutica della continuità:

“Allo stesso tempo, in molte parti del mondo, soprattutto nelle ‘Messe per gruppi speciali’, si è verificata una sfida più o meno aperta a questa istruzione. Di conseguenza, Papa Paolo VI ha gradualmente concesso a una dopo l’altra Conferenza episcopale il permesso di introdurre la pratica della Santa Comunione in mano. Il permesso fu concesso in Inghilterra il 6 marzo 1976. Una giustificazione ampiamente utilizzata era che avrebbe eliminato lo scandalo della disobbedienza. Ciò non ha funzionato: le persone hanno continuato a disobbedire ad altre norme liturgiche, come testimonia la serie di condanne di abusi liturgici che sono state pubblicate da allora”. 

Fr. John Hardon, alla Conferenza Chiamata alla Santità del 1 novembre 1997, disse: “Qualunque cosa tu possa fare per interrompere la Comunione sulla mano sarà benedetta da Dio”. E anche Madre Teresa ha osservato pubblicamente: “Ovunque vada, nel mondo intero, la cosa che mi rende più triste è vedere le persone ricevere la Comunione in mano”.

In effetti, qualunque cosa possiamo fare per contribuire a fermare la Comunione sulla mano sarà sicuramente benedetta da Dio. Chiediti: cosa puoi condividere, dire o fare questa settimana per aiutare a ripristinare la riverenza eucaristica nel nostro mondo gravemente caduto?

Il Centro di Fatima

Vuoi leggere di più?
Ultime Apologetiche Cattoliche

Articoli correlati

Guai a voi che fabbricate la Scrittura

La verità sulla comunione nella mano

L’ordine di Dio o il disordine di Satana (Parte I)

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.