Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4Una guida cattolica all’Islam

Cos’è l’Islam?

L’Islam è il secondo più grande sistema di credenze religiose al mondo con circa 1,6 miliardi di aderenti, come affermato in uno studio del 2012 del Pew Research Center. Delle cinque principali religioni del mondo, Islam, Ebraismo e Cristianesimo sono le uniche religioni monoteiste, “profetiche”. La crescita prevista dell’Islam in tutto il mondo è sbalorditiva, secondo un rapporto del Pew Research Center che proietta il futuro dei gruppi religiosi. In effetti, la popolazione musulmana crescerà più del doppio della popolazione mondiale complessiva tra il 2010 e il 2050. Inoltre, secondo lo stesso rapporto, nella seconda metà di questo secolo, i musulmani supereranno probabilmente i cristiani come il più grande gruppo religioso del mondo. Questa crescita fulminea dell’Islam mondiale è in gran parte dovuta all’espansione biologica: i musulmani di solito hanno famiglie numerose.

Maometto è la figura centrale dell’Islam. Questo “profeta” autoproclamato nacque intorno al 570 d.C. e visse fino al 632 d.C. Molte polemiche si sono sviluppate negli anni successivi considerando la sua vita, il suo stile di vita e i suoi insegnamenti. Il principale libro sacro dell’Islam è il Corano, che, secondo i musulmani, istruisce tutti sulla via della vita e sull’obbedienza ad Allah, il dio monoteista dell’Islam.

I musulmani affermano che questo dio monoteista è lo stesso Dio di Abramo, Isacco e Giacobbe. Mentre affermano che Nostro Signore Gesù Cristo era un profeta, affermano che non era Dio, non morì veramente sulla Croce e non istituì alcuna religione o Sacramento. In verità, l’Islam è un misto di arianesimo e paganesimo. È, in poche parole, una religione creata dall’uomo.

Piuttosto che respingere semplicemente l’Islam, i cattolici dovrebbero essere informati sulle sue basi in modo da essere missionari più efficaci nell’ottenere convertiti per il Vero Dio dall’Islam.

Quando ha avuto inizio l’Islam?

Sebbene l’origine dell’Islam sia generalmente attribuita a Maometto (570-632), i musulmani devoti credono che l’Islam abbia avuto inizio molto prima di Maometto. Tuttavia, secondo loro, il Corano è stato dettato da Maometto; ma, secondo Maometto, il Corano non ha avuto origine con lui. Il Corano pretende di testimoniare la propria autenticità affermando di essere stato donato da Dio, tramite l’angelo Gabreel, [1] al profeta Maometto. Nessuno potrebbe mai attestare l’autenticità del Corano o dei suoi contenuti tranne Maometto, che lo scrisse.

Cosa credono i musulmani?

La parola Islam significa “sottomissione”; significa completa sottomissione alla volontà di Allah. Musulmano è una forma persiana di questa parola. Iman è una parola che descrive le dottrine dell’Islam e Din si riferisce alle pratiche religiose dei musulmani.

Iman è diviso in sei articoli: 1) fede in Allah; 2) fede negli angeli; 3) credenza in certi libri di origine divina; [2] 4) fede nei Profeti (tra i quali i musulmani annoverano Gesù Cristo); 5) fede nella risurrezione generale e nel Giorno del Giudizio; e 6) credenza nella predestinazione del bene e del male.

Ci sono quattro Din : preghiera, elemosina, digiuno e pellegrinaggio alla Mecca. La preghiera include parole pronunciate, lavaggi rituali e gesti e posture precisi. I musulmani dovrebbero pregare cinque volte al giorno. Il venerdì è il giorno santo dei musulmani ed è osservato con servizi pubblici e preghiere ma non con il riposo, come sono abituati cristiani ed ebrei.

L’elemosina è divisa nelle categorie di elemosina legale e volontaria. L’elemosina legale è una parte richiesta del proprio reddito dato come elemosina, e l’elemosina volontaria è qualcosa al di là di quel requisito che si sceglie di dare. Il digiuno viene osservato durante il mese di Ramadan nelle ore diurne ed è molto severo. Ma tra il tramonto e l’alba non ci sono regole di digiuno e molti musulmani organizzano grandi cene. Il pellegrinaggio alla Mecca è richiesto a ogni musulmano almeno una volta nella vita ed è una pratica altamente ritualizzata.

L’Islam non dà ai suoi aderenti alcuna garanzia di andare in Paradiso. Credono che tutte le loro opere saranno contabilizzate; e nel Giorno del Giudizio se le cattive opere di una persona superano le sue buone opere, andrà all’inferno. D’altra parte, se le opere buone di una persona superano quelle cattive, probabilmente gli verrà concesso un viaggio in Paradiso. Poiché Dio è onnipotente, i musulmani ammettono che Dio può fare di ogni persona ciò che vuole. Anche se quella persona è stata giusta, Dio potrebbe mandarla all’inferno per capriccio. I musulmani sperano che Dio non avrà una “brutta giornata” al Giudizio. Interessante, tuttavia, affermano che Nostro Signore Gesù Cristo verrà a giudicare il mondo alla fine dei tempi, sebbene neghino la sua divinità e lo vedano solo come un profeta.

Perché i musulmani pregano verso la Mecca?

Maometto è sepolto nella Moschea del Profeta nella città di Medina in Arabia Saudita. La tomba stessa non può essere vista poiché l’area è delimitata da una rete dorata e tende nere. La tomba è contrassegnata da un’austera cupola verde costruita dai turchi ottomani secoli fa. Questa cupola è diventata universalmente emblematica sia dello stesso Maometto, sia della città di Medina. La tomba di Maometto è un motivo importante per la presunta santità particolarmente alta della moschea. Milioni di pellegrini nel loro pellegrinaggio annuale alla Mecca viaggiano attraverso Medina per visitare la moschea.

Le imprecisioni del Corano

L’Islam rivendica l’Antico Testamento come proprio. Tuttavia, l’Islam non ha profezie dal suo fondatore, Maometto, che confermerebbero le sue pretese di autorità. I seguenti sono sette esempi di inesattezze e gravi errori del Corano:

  1. Nel Corano, Muhammad afferma che le stelle sono missili che Allah usa per sparare ai demoni che cercano di intrufolarsi in paradiso: “E abbiamo adornato il cielo più basso con lampade, e abbiamo fatto tali missili per scacciare i Maligni e hanno preparato per loro la punizione del fuoco ardente”. Corano, Sura 67:5
  2. Uno degli eventi più imbarazzanti nella vita di Maometto si è verificato quando Satana avrebbe messo delle parole nella mente di Maometto. Maometto ha ammesso di “pronunciare le parole di Satana come parole di Dio”. Questa ammissione è documentata da diversi studiosi musulmani e citata negli Hadith e nello stesso Corano. Queste parole sono indicate come i “Versetti satanici”. [3] In effetti, dopo questa ammissione, Maometto disse che desiderava che Dio non gli rivelasse altro che gli avrebbe alienato i compagni arabi. L’esistenza dei versi satanici è attestata da quattro dei primi biografi di Maometto: Ibn Ishaq, Wakidi, Ibn Sa’d e Tabari.
  3. Un vero profeta dovrebbe possedere la massima umiltà come i profeti biblici, ma ciò che sappiamo di Maometto mostra che era un uomo arrogante, padrone di sé e autocelebrativo.
  4. Ci sono più di 100 versetti nel Corano che sostengono l’uso della violenza per diffondere l’Islam. Ci sono esattamente 123 versetti nel Corano sull’uccisione e sul combattimento. [4] E non è un segreto che i musulmani abbiano usato la violenza per uccidere altri per motivi religiosi. In effetti, un certo numero di santi furono martirizzati per la fede cattolica per essersi rifiutati di convertirsi all’Islam.
  5. C’è una terribile contraddizione in questo brano che invoca la violenza (anche la decapitazione) e pratica la carità. Ciò significa che la carità viene offerta solo a coloro che si “sottomettono” e la violenza a tutti gli altri. “Ma quando i mesi proibiti saranno passati, allora combatti e uccidi i pagani ovunque li trovi, e prendili, assediali e tienili in agguato con ogni stratagemma (di guerra); ma se si pentono [si convertono all’Islam], stabiliscono preghiere regolari e praticano regolarmente la carità, allora apri loro la strada: poiché Allah è indulgente, misericordioso “. Corano, Sura 9:5
  6. Negano sia la crocifissione che la risurrezione di Gesù Cristo. “…dissero (in vanto): Abbiamo ucciso Cristo Gesù il figlio di Maria, il Messaggero di Allah’; ma non lo uccisero, né lo crocifissero, eppure così fu fatto loro apparire, e quelli che in ciò differiscono sono pieni di dubbi, senza alcuna (certa) conoscenza, ma solo congettura da seguire, perché di sicuro lo uccisero no. No, Allah lo ha preso con sé. Corano, Sura 4:157-158
  7. Negano la Santissima Trinità, il Mistero centrale della Fede Cristiana, affermando: “Brefemo chi dice: ‘Allah è uno dei tre in una Trinità’: perché non c’è dio all’infuori di Allah. Se [i cristiani] non desisteranno dalla loro parola (di blasfemia), li colpirà veramente una grave punizione”. Corano, Sura 5:73

Tuttavia, Dio ha divinamente rivelato agli uomini la verità della Sua natura trina. Questo è il mistero di Dio in se stesso e mediante il quale ci chiama all’esistenza e ad una relazione d’amore con lui. Se Dio non è uno e trino, allora non può essere perfetto in se stesso per tutta l’eternità. Come mai? Perché a Dio sarebbe mancato l’amore quando esisteva solo Lui, poiché non ci sarebbe stato nessun altro essere esistente da amare. Ma se Dio è Trinità da tutta l’eternità, allora Dio può davvero essere Amore perfetto (cfr 1 Gv 4,8) – e anche gli uomini, fatti a sua immagine e somiglianza, sono chiamati ad amare Dio e gli uni gli altri in e per mezzo di Dio.

L’elenco delle inesattezze scientifiche, degli errori teologici e delle contraddizioni del Corano è lungo. Concludiamo con le stesse parole di Maometto tratte dalle scritture musulmane: “Questa è una rivelazione del Signore dell’universo. Lo Spirito Onesto (Gabreel) è sceso con esso, per rivelarlo nel tuo cuore [attraverso me]…” (Corano, Sura [10], 26:192-195). E del tutto contrario: “Ho fabbricato cose contro Dio e gli ho imputato parole che non ha detto”. Maometto (Al-Tabari, 6:111). Maometto non ha mai rivelato quali parole del Corano fossero vere e quali inventate, lasciando i suoi seguaci con un considerevole dilemma.

Per ulteriori informazioni sull’Islam da una fonte veramente cattolica, guarda in The Life and Religion of Mohammed: The Prophet of Arabia del Rev. JL Menezes. Un riassunto di quel libro può essere acquistato online. Vedi anche il libretto di 32 pagine, Fatima, Islam and Our Lady’s coming Triumph.

Pregate per la conversione dei musulmani

Naturalmente, come in tutti i sistemi di credenze, molti aderenti all’Islam capiscono molto poco della loro religione. Sono musulmani perché sono cresciuti come musulmani. E nonostante il Corano ordini di giustiziare coloro che lasciano l’Islam, dobbiamo pregare affinché sempre più musulmani vedano gli errori della loro religione e abbraccino l’unico vero Dio: la Santissima Trinità.

Unisciti a me nella preghiera per la loro conversione attraverso l’intercessione di Nostra Signora di Fatima. [5]

[1] L’ortografia dell’Arcangelo Gabriele nel Corano.

[2] I musulmani credono che Dio sia l’autore del Corano, del Vangelo, della Torah e dei Salmi.

[3] The Satanic Verses , un romanzo contemporaneo che combina realismo magico e finzione storica, è stato scritto da Sir Salman Rushdie, un romanziere e saggista indiano britannico. Questo romanzo bestseller (1988) è stato al centro di grandi controversie, provocando forti proteste da parte di influenti musulmani. Minacce di morte sono state fatte contro Rushdie, inclusa una fatwa (contratto di morte) emessa dall’allora leader supremo dell’Iran, l’Ayatollah Ruhollah Khomeini. Di conseguenza, Rushdie è stato messo sotto la protezione della polizia dal governo britannico per più di un decennio.

[4] Il cosiddetto “Versetto della Spada”, per esempio, è il quinto versetto della nona sura del Corano. Questo verso ordina ai veri credenti islamici di “combattere e uccidere i pagani ovunque li trovi”.

[5] C’è un legame profondo tra Nostra Signora di Fatima e l’Islam. Piuttosto che permettere alle anime di questa religione di perire, dovremmo fare tutto ciò che è in nostro potere per mostrare loro gli errori del loro falso profeta. Ma tutti i nostri sforzi saranno inefficaci se non faremo il massimo ricorso alla preghiera. Preghiamo spesso – anche quotidianamente – affinché Nostra Signora di Fatima salvi le anime dall’Islam e le porti al dolce giogo di Cristo nella Fede Cattolica. Per ulteriori informazioni sulla connessione tra Nostra Signora di Fatima e l’Islam, vedere https://www.meaningofcatholic.com/2020/05/21/baptizing-muhammad-our-lady-of-fatima-and-the-conversion-of -i-maomettani/.

Fonte: Il Centro di Fatima

Lascia un commento