Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4Nostra Signora della Gioia

Nostra Signora della Gioia

Nostra Signora della Gioia è anche conosciuta come Notre Dame de Liesse o Causa Nostrae Laetitiae

Nel 1134 tre cavalieri dell’Ordine di San Giovanni di Gerusalemme, prigionieri dei musulmani in Egitto, trovarono o accolsero miracolosamente nella loro prigione, una statua della Madonna, che chiamarono Nostra Signora della Gioia, o Notre Dame de Liesse.

Una giovane principessa musulmana di nome Ismerie si interessò ai Cavalieri in risposta alle loro preghiere e, attraverso l’intercessione della Madonna e la misericordia di Dio, si convertì, organizzò la fuga dei pii crociati e si unì a loro nel loro viaggio verso la Francia. . Portarono la statua con sé e nella regione di Laon, a circa 35 miglia a nord-ovest di Reims; fondarono una chiesa come luogo di riposo dell’immagine della Madonna.

Per devozione locale, la chiesa assunse il nome della statua e diede quel nome all’intera regione, tanto che Notre Dame de Liesse finì per riferirsi sia alla devozione che al luogo. La statua venne venerata da molti e Notre Dame de Liesse divenne la Patrona della Diocesi di Soissons.

Nel 1620 il titolare ufficiale giudiziario dell’Armenia, Fra’ Jacques Chenu de Bellay costruì una chiesa dedicata a Nostra Signora di Liesse a La Valletta a Malta. Oggi è la chiesa della cappellania del Porto di La Valletta.

La statua originale fu distrutta durante la Rivoluzione francese, ma la basilica medievale di Liesse rimase un centro di devozione alla Madre di Dio e una nuova statua vi fu installata e incoronata nel 1857. È ancora il fulcro dei pellegrinaggi, soprattutto il lunedì di Pentecoste.

Memoria nel Messale del Sovrano Militare Ordine Ospedaliero di San Giovanni di Gerusalemme, di Rodi e di Malta.

TFP.org 29 gennaio 2013

Articoli correlati

Marguerite Bourgeoys: la storia di un’insegnante, sorella e santa

Santa Elisabetta del Portogallo: una regina, moglie e madre modello

Come Santa Gemma Galgani parlò al suo angelo custode e divenne santa

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.