Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4L’opzione Benedetto Senza Benedetto

L'opzione Benedetto Senza Benedetto

Molti conservatori si trovano ad affrontare la brutale realtà di una cultura che mina la loro fede e distrugge i loro valori. Non pochi hanno fatto il logico paragone con i cristiani che si trovavano ad affrontare sia il decadente “establishment” dell’Impero Romano sia i modi spietatamente aggressivi dei barbari che minacciavano di distruggere ciò che restava della civiltà.

E così, la tendenza dei cristiani moderni è quella di liquidare l’establishment e i neo-barbari di oggi. Il nostro decadente sistema istituzionale ha facilitato la cultura della morte sostenendo le leggi sull’aborto e altri mali moderni. I neo-barbari odierni, a loro volta, si sono allontanati dalle norme cristiane e hanno adottato atteggiamenti e stili di vita aggressivi che minacciano i nostri, come si evince soprattutto dai costanti attacchi alla famiglia tradizionale.

Questo è il motivo per cui molti dicono che l’unica cosa da fare è ammettere la sconfitta e ritirarsi strategicamente in comunità affiatate in cui possano intensificare la loro fede cristiana. Lo scrittore Rod Dreher ha chiamato tali ritiri l’Opzione Benedetto poiché sembra imitare la strategia di San Benedetto da Norcia che nel VI secolo si ritirò per vivere un’intensa vita liturgica in comunità isolate, lontane sia dalla Roma decadente che dai barbari infuriati.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

È vero che San Benedetto riunì i monaci e stabilì una regola incentrata sulla liturgia. Come fondatore del monachesimo occidentale, pose le basi della cristianità. Ma se c’è qualcuno che non ha esercitato l’Opzione Benedetto, è stato proprio San Benedetto.

L'opzione Benedetto Senza Benedetto
Se c’è stato qualcuno che non ha esercitato l’Opzione Benedetto, è stato lo stesso San Benedetto, che ha imparato sulla propria pelle che non poteva isolarsi dalla cultura decadente del tempo. San Benedetto si confronta e si impegna attivamente con la cultura. Egli stesso, infatti, rovesciò gli idoli della regione e convertì la popolazione alla Fede.

San Benedetto non ha vissuto pacificamente la sua vita nel deserto, distaccato dalla società. Non ha mai cancellato la Roma decadente.
Bisogna ammettere che all’inizio cercò davvero di fuggire dalla civiltà. Divenne eremita e attirò gradualmente seguaci dai quali fondò piccoli monasteri nella valle rocciosa e inaccessibile di Subiaco.

San Benedetto imparò a proprie spese che non poteva isolarsi dalla cultura decadente, che non lo lasciava solo. Gli orrori da cui fuggì lo seguirono nella valle isolata. Alcuni dei suoi monaci si ribellarono e cercarono di avvelenarlo. Un gruppo di donne impure entrò per tentare i monaci. San Benedetto esercitò un’altra opzione e ritornò alla civiltà.

Presto stabilì il suo monastero principale a Montecassino, che si trovava su una delle grandi autostrade verso l’Italia meridionale. Ciò mise il luogo in frequente comunicazione con il mondo pagano esterno. San Benedetto si confronta e si impegna attivamente con la cultura. Egli stesso, infatti, rovesciò gli idoli della regione e convertì la popolazione alla Fede. Costruì Montecassino sul luogo di un tempio pagano, e lì compose la sua famosa Regola per governare le sue comunità.

I suoi monasteri non solo sfidarono la cultura decadente dominante, ma divennero essi stessi centri di influenza e di cultura ovunque fossero stabiliti. Anche ai tempi di Benedetto i monaci fondarono scuole per i poveri, svilupparono l’agricoltura e predicarono alla gente. Allo stesso tempo, però, i monasteri benedettini, compreso Montecassino, non vissero mai felici e contenti in pace poiché dovevano respingere i continui attacchi di barbari e avversari.

L'opzione Benedetto Senza Benedetto
I monasteri di San Benedetto non solo sfidarono la cultura decadente dominante, ma divennero essi stessi centri di influenza e di cultura, civilizzando la popolazione ovunque fossero stabiliti.

Le lezioni che possiamo imparare da tutto ciò sono molte.

Il primo è che non c’è niente di sbagliato nel vivere in una zona rurale o nello sviluppare un’intensa vita spirituale. Sono assolutamente necessarie famiglie e comunità vivaci e piene di fede nella lotta contro la nostra cultura decadente.

Tuttavia, il focus delle nostre azioni dovrebbe essere rivolto verso l’esterno e non solo verso l’interno. Tutte queste misure dovrebbero essere viste come mezzi per garantire l’obiettivo della nostra salvezza e la costruzione di una cultura che faciliti, e non cospiri contro, la nostra santificazione.

La seconda lezione è che non possiamo sfuggire alla nostra cultura decadente. Come San Benedetto, le influenze maligne verranno sempre a cercarci. Dobbiamo difenderci sempre dai mali del giorno, rassegnati al fatto che i buoni cristiani non saranno mai lasciati in pace. La migliore difesa è un attacco ben pianificato.

Infine, abbiamo bisogno dei “neobarbari” che tanto ci perseguitano. Molti cristiani ferventi oggi sono quelli che un tempo erano “neobarbari”, nel senso che un tempo abbracciavano la cultura della morte. Hanno visto l’inutilità della nostra postmodernità e sono entrati con entusiasmo nella Fede. In effetti, la Chiesa non ha mai liquidato i “barbari”, ma è andata alla loro ricerca. Dovremmo fare lo stesso. È nello scontro delle culture che possiamo aspettarci la conversione di molte di loro e il rafforzamento della nostra stessa Fede.

Possiamo ringraziare Dio che San Benedetto non abbia esercitato la cosiddetta Opzione Benedetto. Se lo avesse fatto, la storia avrebbe potuto essere diversa.

Come visto su CNSNews.

Giovanni Horvat II 28 settembre 2015

Articoli correlati

Ecco tre modi per esercitare la tua fede negli affari

La piccola Indi Gregory ha perso la battaglia con i burocrati britannici, ma ha vinto la vita eterna

Mettere in discussione l’evoluzione della dottrina e della morale di Papa Francesco non è né ideologia né arretratezza, ma rimanere saldi nella fede

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.