Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4La scienza fraintende Dio

La scienza fraintende Dio
La scienza fraintende Dio

Per la comunità scientifica la religione è un mistero che non dovrebbe esistere. Il mistero più grande è il problema di Dio. Deve esserci una sorta di spiegazione scientifica per spiegare perché le persone credono in Dio.

Fin dall’Illuminismo, gli scienziati laici hanno sostenuto che Dio è un essere immaginario, creato da persone deboli che necessitano di supporto psicologico per affrontare lo stress della vita. Tuttavia, questa debole tesi crolla di fronte a così tante persone religiose (compresi famosi scienziati cattolici) che hanno personalità forti e non hanno problemi ad adattarsi alla vita.

Risolvere il mistero di Dio

Tuttavia, questo mito molto antiscientifico sembra non morire mai. Una reincarnazione di questa opinione può essere trovata in un recente studio dell’Università del Michigan. Il team di ricercatori ha concluso che “fare amicizia” con Dio può ripristinare uno scopo nella vita di coloro che sono soli o antisociali. Ancora una volta, sembra che il mistero di Dio sia risolto.

Lo studio è il risultato di sondaggi provenienti da tre studi separati, in cui 19.775 persone discutono del loro scopo nella vita, della solitudine, delle amicizie e delle credenze religiose. Il gruppo di studio ha scoperto che coloro che non hanno uno scopo e non hanno amici vedono Dio come un mezzo per riempire il vuoto nella loro vita.

“Per le persone socialmente disconnesse, Dio può fungere da relazione sostitutiva che compensa parte dello scopo che le relazioni umane normalmente fornirebbero”, ha spiegato l’autore principale Todd Chan in un comunicato universitario.

Dieci motivi per cui il “matrimonio” omosessuale è dannoso e dovrebbe essere deprecato

Il nuovo studio si basa su ricerche precedenti che avevano concluso che le persone socialmente disconnesse spesso proiettano qualità umane sugli animali domestici, sugli esseri immaginari e su Dio. Tuttavia, lo studio avverte che la fiducia in Dio non compensa in alcun modo l’essere socialmente connessi con persone reali.

“Questi risultati certamente non suggeriscono che le persone possano o debbano fare affidamento su Dio piuttosto che sulle persone per raggiungere uno scopo”, aggiunge il coautore Oscar Ybarra. “Le connessioni umane di qualità rimangono ancora una fonte primaria e duratura di scopo nella vita.”

In altre parole, i credenti sono disadattati dalla mentalità semplice che non riescono ad integrarsi nella società moderna. Dio può essere “amico” come su Facebook, ma un tale collegamento è un misero sostituto per far parte della folla alla moda.

Pietà degli scienziati laici

Tali scienziati sono da compatire. La prima ragione è che non sono veri scienziati. Le loro premesse sono prevenute contro l’esistenza di Dio. La loro è una visione materialistica deprimente che, se portata alle sue conseguenze finali, priva di scopo la vita e la creazione.

Questi scienziati si sono resi ciechi riguardo all’esistenza di un mondo spirituale. Cercano invece di proiettare le loro premesse materialistiche su un regno spirituale. Anche questo non è scientifico. I veri scienziati devono applicare i criteri e i metodi giusti alle circostanze. Devono inoltre essere consapevoli di tutte le possibili cause, anche di quelle che esulano dal loro campo di competenza.

Questo mondo spirituale non è mai stato il prodotto dell’immaginazione di individui deboli. Gli antichi filosofi insegnavano molto tempo fa che l’uomo è un essere composito formato da corpo e anima. Da tempo si ritiene che l’uomo abbia un lato spirituale superiore a quello materiale. Questo lato superiore della natura dell’uomo è riconosciuto come ciò che rende ogni uomo unico e gli conferisce dignità.

Legge eterna e naturale: il fondamento della morale e del diritto

Questo lato spirituale dà origine ad attività e scienze politiche, sociali, culturali e religiose che sovrastano le scienze fisiche ed esatte di questi scienziati. Esse, infatti, soddisfano il bisogno innato del bene, del vero e del bello e, in definitiva, preparano la via alla salvezza eterna.

Senza questo lato spirituale l’uomo è ridotto a materia, reazioni chimiche, meandri evolutivi e algoritmi. In effetti, alcuni scienziati postmoderni lo hanno affermato come la logica conseguenza di un mondo senza anima. Nessuna persona, per quanto socialmente attiva, troverà uno scopo in una vita così concepita.

Riportare tutto al contrario

L’aspetto più tragico di questi scienziati è che hanno tutto al contrario.

Cercano di fare di Dio la creazione dell’immaginazione umana quando è il contrario. L’uomo è la creazione di un Dio inimmaginabilmente magnifico.

La scienza conferma: gli angeli portarono la casa della Madonna di Nazareth a Loreto

Immaginano che gli affetti volubili degli altri siano la più alta conquista sociale. Non possono immaginare gli affetti di un Dio (che si definisce Carità ) che si unisce ai fedeli nella preghiera e nella Santa Eucaristia.

Gli scienziati cercano di spiegare a ritroso ciò che è già noto. In tempi di grandi prove, compresa la rottura delle relazioni, le persone ricorrono a Dio. Non si tratta, però, di compensare l’amore perduto, ma di chiedere un aiuto superiore che le relazioni umane non possono dare.

Dio risponde alle preghiere e riversa benedizioni su coloro che Lo invocano. La testimonianza di innumerevoli fedeli cristiani è la prova dei benefici reali e persino dei miracoli ricevuti. Tutto ciò è documentato nel caso in cui questi scienziati desiderino vederlo.

Una società centrata su Dio irradierà la carità cristiana e migliorerà le relazioni per tutti. La società moderna è un mondo in cui gli interessi personali si scontrano.

A coloro che amano veramente Dio viene comandato di amare il prossimo come se stessi. La Chiesa è la fonte di una comunità vivace, non un insieme di disadattati socialmente svantaggiati.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

Scoprire il vero scopo della vita

Gli scienziati devono capire che l’anima è fatta per Dio e non troverà mai riposo e felicità al di fuori di Lui. In quanto esseri sociali, le persone hanno bisogno che gli altri le aiutino nella loro ricerca di santificazione. Tuttavia, sono solo il mezzo per raggiungere un fine molto più alto, Dio. Lo scopo della vita non può essere la realizzazione sociale in una vita così fugace.

Lo scopo della vita è conoscere, amare e servire Dio in questa vita ed essere felici con Lui nella prossima. Qualunque cosa di meno porterà solo all’infelicità.

Gli scienziati che studiano lo scopo della vita potrebbero iniziare vedendo il ruolo della scienza come mezzo per aiutare gli altri a comprendere meglio la creazione di Dio. Il loro scopo non dovrebbe essere quello di creare un Dio che convalidi i loro miti non scientifici.

Come visto su CNSNews.

Giovanni Horvat II 20 settembre 2018

Articoli correlati

Il certificato di nascita di una nuova Chiesa?

I leader senza Dio possono rappresentare i devoti?

Ecco tre modi per esercitare la tua fede negli affari

Perché i liberali amano la religione senza conseguenze

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.