Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4Il Prof. Roberto de Mattei parla al Cosmos Club

Il Prof. Roberto de Mattei parla al Cosmos Club

La confusione dottrinale e morale regna più che mai sia nella Chiesa cattolica che nella società secolare. Fortunatamente, il 2017 commemorerà quattro anniversari di importanti eventi storici che sono chiavi per comprendere questa crisi: la rivolta luterana del 1517, la fondazione della Massoneria nel 1717, la Rivoluzione Russa del 1917 e l’apparizione della Madonna a Fatima quello stesso anno.

Questo è stato l’argomento dell’intervento tenuto dallo storico e scrittore italiano Roberto de Mattei il 27 marzo 2017. Circa 200 sacerdoti e laici hanno partecipato all’evento presso il Cosmos Club nel cuore di Washington, DC Roberto de Mattei, autore di oltre venti libri tra cui Il Concilio Vaticano II: una storia non scritta, è uno stimato professore universitario, commentatore cattolico, direttore della rivista Radici Cristiane e del notiziario Corrispondenza Romana.

Le apparizioni della Madonna a Fatima, ha spiegato, non sono state solo un evento soprannaturale ma anche storico. A Fatima, la Madre di Dio ha dato al mondo profezie che trattavano di eventi storici e temporali, in particolare le Guerre Mondiali e la Rivoluzione Russa. I grandi eventi della storia spesso non sono del tutto compresi nel loro tempo, o anche molti anni dopo. Allo stesso modo, il comunismo del XX secolo può essere pienamente compreso solo se inserito in un contesto storico.

Gli errori non nascono dal nulla, e gli errori della Russia non sono stati diversi. Prendendo spunto dal pensiero di Plinio Corrêa de Oliveira, de Mattei dimostrò come Lenin, Trotsky, Marx ed Engels fossero gli eredi ideologici di una Rivoluzione che risale alla Rivoluzione francese e ai filosofi illuministi che ne prepararono la strada. L’Illuminismo, a sua volta, fu figlio illegittimo delle tendenze anarchiche della Rivoluzione protestante, in particolare degli anabattisti.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

De Mattei ha spiegato come queste rivoluzioni storiche siano state anche eventi filosofici, con alcuni errori, tendenze e mentalità comuni a tutti. Le grida anarchiche del comunismo, con il suo materialismo, ateismo ed evoluzionismo, hanno dato libero sfogo alle passioni dell’uomo, in particolare all’orgoglio e alla sensualità. L’orgoglio cerca di rovesciare tutte le gerarchie e la sensualità cerca di rovesciare tutte le restrizioni morali.

“Le idee hanno delle conseguenze”, ha ricordato, ma come molti altri movimenti nella storia, le idee di questa Rivoluzione sarebbero state comprese solo quando si fosse avvicinata alle conseguenze finali del processo. La Rivoluzione Russa, tristemente fraintesa nel 1917, fu come un’anti-incarnazione di Satana nel nuovo ventesimo secolo. La vera portata dei mali del comunismo venne compresa solo quando esso divorò intere nazioni, culture e i resti della civiltà cristiana nel secolo successivo.

Questi errori, diffusi da una piccola ma radicale minoranza, hanno invaso il mondo intero come una peste nera ideologica. Sfortunatamente, gli anticomunisti di solito vedevano la minaccia del comunismo in termini di arcipelaghi gulag, divisioni di carri armati e spie del KGB. Il vero scopo del comunismo, tuttavia, non era la conquista o lo spionaggio, bensì la distruzione dell’ordine sociale cristiano, con al centro la famiglia. La rivoluzione sessuale e i suoi frutti – aborto, contraccezione e omosessualità – furono la conseguenza naturale del comunismo, e in effetti furono previsti, teorizzati e attuati dalla sinistra.

La cosa più tragica è che de Mattei ha mostrato come questi errori siano stati ampiamente accettati all’interno delle sacre mura della Chiesa cattolica. Il documento papale Amoris Laetitia e le dichiarazioni e i gesti inequivocabili di Papa Francesco a favore della Santa Comunione per i cattolici divorziati e “risposati” non possono essere visti come un fenomeno separato, ma una logica conseguenza degli errori della Russia. Una teologia della “prassi”, basata sulle teorie marxiste di Antonio Gramsci, ha sostituito la teologia tradizionale basata sulla verità eterna e sulla Divina Rivelazione. Allo stesso modo, il relativismo e la “coesistenza pacifica” con dottrine errate e regimi politici ostili sono il principio guida dei documenti papali e della politica estera del Vaticano.

Ecco perché il quarto dei quattro anniversari delle apparizioni della Madonna di Fatima è così attuale. In questo centenario del più grande miracolo pubblico del Novecento, de Mattei ha sottolineato come la Madonna sia la chiave per comprendere e perseverare in questo tempo di grande crisi e confusione. Non solo ha spiegato i nostri tempi, ma ha promesso il trionfo del suo Cuore Immacolato sulla Rivoluzione nei nostri tempi. Ha concluso:

Il Trionfo del Cuore Immacolato di Maria, che è anche il Regno di Maria annunciato da tante anime privilegiate, non è altro che il trionfo nella storia dell’ordine naturale e cristiano, custodito dalla Chiesa. La Madonna ha annunciato questo trionfo come l’esito finale di una lunga prova, di giorni tragici di penitenza e di lotta, ma anche di immensa fiducia nella Sua promessa.

Rivolgiamoci allora a Lei, in questo centenario delle sue apparizioni, chiedendole di affrettare questo momento, facendoci strumento, nei nostri tempi, della sua vittoria contro la Rivoluzione: super Revolutionem victoria in diebus nostris , che è equivale a dire:

Alla fine il Suo Cuore Immacolato trionferà.

James Bascom 10 aprile 2017

Articoli correlati

Plinio Corrêa de Oliveira: Rompere il silenzio

Come la contemplazione può aiutarci a risolvere la crisi morale di oggi

Comprendere la teologia della storia nell’insegnamento di Leone XIII e nel pensiero di Plinio Corrêa de Oliveira

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.