Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4Come l’ambientalismo “religioso” utilizza la politica del governo per compiacere i suoi dei

Come l’ambientalismo “religioso” utilizza la politica del governo per compiacere i suoi dei
Come l’ambientalismo “religioso” utilizza la politica del governo per compiacere i suoi dei

Se vuoi essere accettato come intellettuale nella società americana di oggi, devi essere visto come un ambientalista. Coloro che non esprimono sostegno all’agenda ambientale rischiano di essere etichettati come malvagi, negatori, stupidi o addirittura pazzi. Le persone intelligenti e razionali sono semplicemente ambientalisti.

Per qualificarti come ambientalista, devi abbracciare tutte le idee ecologiche sugli animali domestici. Bisogna credere nel riscaldamento globale provocato dall’uomo, abbracciare la biodiversità e proclamare il trionfo finale dell’energia solare sui combustibili fossili. È necessario sforzarsi di ridurre al minimo l’impronta di carbonio. Se i tuoi sforzi sono evidenti e pubblici, tanto meglio. Camminare e andare in bicicletta è meglio che prendere l’autobus o guidare da soli. Se devi guidare la tua auto, dovrebbe almeno essere un ibrido. Finora non è necessario abbracciare una dieta vegana, ma farlo aumenta immediatamente la tua credibilità all’interno della comunità ambientalista.

Dieci motivi per cui il “matrimonio” omosessuale è dannoso e dovrebbe essere deprecato

La religione ambientalista

L’ambientalismo è diventato così divorante da assumere la forma di una religione.

Da un lato questa non è una novità. Il culto della terra sembra essere antico quanto l’umanità. Infatti, una delle cose che distingue le religioni monoteiste dalle altre è il loro rifiuto di adorare il mondo creato. Praticamente in tutte le altre culture si trovano rituali religiosi e quasi religiosi legati alla natura. L’alba, la luna piena, il solstizio d’estate, la semina e il raccolto, la pioggia, le inondazioni, i vulcani e altri eventi naturali hanno i loro adoratori di qualunque spirito ritengano che li controlli.

Tuttavia, l’ambientalismo moderno differisce da queste pratiche pagane in un aspetto. Gli antichi si consideravano controllati dalle forze che adoravano. Gli ambientalisti considerano questi eventi controllabili. Nella loro mente, un disastro ambientale è causato da atti imperdonabili da parte di alcuni gruppi umani. Limitare il potere di questi attori umani di commettere questi peccati ambientali è l’obiettivo del movimento.

Greenpeace supplica: “Il vostro generoso sostegno ci consentirà di fermare il riscaldamento globale, difendere i nostri oceani e le nostre foreste e proteggere il nostro ambiente dall’inquinamento tossico”. Il Sierra Club si vanta: “Stiamo lavorando 24 ore su 24 per ottenere leggi ambientali ed energetiche più forti che ridurranno la nostra dipendenza dai combustibili fossili, proteggeranno i nostri oceani e i fragili ambienti costieri e contribuiranno a proteggere milioni di posti di lavoro. L’Environmental Defense Fund proclama: “Affrontiamo le sfide ambientali più urgenti di oggi prendendo di mira le questioni che colpiscono le persone in tutto il mondo”.

Confondere il Creatore con il Creato

L’umanità è il nemico. Una volta accettato questo punto, potrai definirti un ambientalista, anche se all’interno del movimento ci sono diverse scuole.

Figure più moderate sosterranno che l’umanità deve portare la salvezza. L’umanità l’ha rotto e può aggiustarlo. La scienza sta distruggendo la terra e la scienza è anche l’unica cura.

Legge eterna e naturale: il fondamento della morale e del diritto

Altri hanno una visione molto più radicale e pessimistica dell’umanità. Nella loro visione del mondo distorta, non c’è posto per l’umanità. Se la specie homo sapiens dovesse estinguersi, la terra riacquisterebbe la sua bellezza originaria man mano che i vari monumenti all’arroganza degli uomini si decomponessero lentamente.

Il matrimonio tra ambientalismo e socialismo

Queste due versioni dell’ambientalismo si ricongiungono quando si tratta del ruolo essenziale del governo. Il movimento ha bisogno di una sorta di piattaforma di applicazione. L’avidità rende le persone inaffidabili. Dio non è un’opzione perché la maggior parte degli ambientalisti lo vede come un’invenzione per giustificare la signoria dell’homo sapiens sulle altre specie. Pertanto, il governo è l’unica risorsa. Solo il governo, o meglio ancora un supergoverno mondiale, può mobilitare le risorse per portare a termine il lavoro e imporre il rispetto da parte dei non illuminati.

L’ambientalismo è il sogno del socialista. Una volta accettata come necessaria, la legislazione socialista garantirà che tutti gli individui lavoreranno collettivamente verso obiettivi ecologici. La maggior parte delle persone accetterà volentieri perché la presunta alternativa è la rovina. Altri possono vergognarsi di ciò attraverso la derisione e la paura. I pochi che resistono possono essere costretti o puniti a conformarsi.

L’unico neo del socialismo è il fatto che anche il governo può sbagliare. Quando ciò accade, i risultati possono essere davvero disastrosi. Ciò che peggiora le cose è che alcuni al governo insisteranno sul fatto che non hanno torto e ritarderanno il cambiamento.

La scienza conferma: gli angeli portarono la casa della Madonna di Nazareth a Loreto

Come l’ambientalismo “religioso” utilizza la politica del governo per compiacere i suoi dei

Quando il governo fallisce

Ciò può essere visto negli incendi che hanno devastato la California alla fine dell’estate del 2018. Il complesso antincendio di Mendocino ha distrutto circa 300.000 acri della California meridionale. Se una società fosse responsabile di un centesimo di quel livello di distruzione, ci sarebbero udienze al Congresso, i dirigenti sarebbero messi alla gogna e poi licenziati, gli avvocati rastrellerebbero i proprietari terrieri e gli accordi finanziari ammonterebbero a miliardi.

Eppure questa reazione non avviene perché in molte di queste località sono in atto politiche socialiste e ambientali. Queste politiche governative non possono sbagliare: sono il collante che tiene insieme la religione dell’ambientalista. Se lasciamo andare l’azione governativa, l’intero edificio imploderà.

Le cause precise degli incendi sono definite “complesse”. Tuttavia, alcuni dissidenti ambientalisti hanno fatto luce sulla questione. Secondo Ron Zybach, un guardaboschi con un dottorato di ricerca. nelle scienze ambientali, la colpa è della politica del governo. Per decenni, i servizi forestali statali e federali hanno permesso che alberi caduti e altra vegetazione morta si accumulassero sul suolo della foresta. La teoria è che molti piccoli insetti e animali vivono in quel materiale in decomposizione, e quindi deve essere lasciato sul posto in nome della biodiversità.

In tempi di siccità, questa vegetazione morta costituisce un ottimo combustibile. In queste circostanze, quasi ogni evento imprevisto potrebbe causare un incendio. Secondo quanto riferito, l’ incendio di Carr, che ha ucciso otto persone e ha consumato oltre 200.000 acri, comprese oltre 1.000 case, è scoppiato quando il pneumatico di un’auto si è sgonfio e il cerchione ha raschiato l’asfalto, provocando scintille.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

Tuttavia, dovrai cercare a lungo prima di trovare la teoria del dottor Zybach per spiegare l’ incendio. Tutti gli esperti e gli ambientalisti preferiscono dare la colpa al cambiamento climatico, un tempo conosciuto come riscaldamento globale. Inoltre daranno la colpa all’invasione umana dei territori vicini alle foreste e ai fianchi delle montagne. Questi problemi sono creati su misura per l’azione del governo.

Verranno prese in considerazione solo queste soluzioni governative. Gli “dei” ambientalisti devono essere placati.

Edwin Benson 16 settembre 2018

Articoli correlati

Perché i liberali amano la religione senza conseguenze

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.