Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

4 La crisi dei nostri tempi

Il mondo è sempre più sconvolto da una serie di crisi sempre più profonde che sembrano oltre la capacità degli esseri umani di alleviare o risolvere. La prova dello stress sociale e del decadimento morale è ovunque intorno a noi. In particolare, la famiglia, fonte e garante della civiltà, è assediata e assediata da ogni parte, presa da un’ondata crescente di aborti, divorzi, abuso di droghe e alcol e conflitti intergenerazionali. Quando ci guardiamo intorno, vediamo un mondo che sta rapidamente crollando nella violenza, nella corruzione e nel peccato. Che si tratti dei “campi di sterminio” intrisi di sangue del Libano o della Bosnia o delle “strade meschine” di New York o Los Angeles, le vite di milioni di persone comuni rimangono in terribile (e crescente) pericolo.

All’interno della comunità cattolica vi sono ulteriori motivi di preoccupazione. I nostri banchi, confessionali, seminari e conventi sempre più vuoti sono una triste testimonianza della continua crisi all’interno della nostra Santa Fede. Nella stragrande maggioranza dei paesi industrializzati, la partecipazione alla messa è scesa a una sola cifra (in Germania, ad esempio, meno del cinque per cento di tutti i cattolici partecipa regolarmente.

Massa e i numeri non sono molto migliori in Nord America). Dalla chiusura del Concilio Vaticano II nei primi anni ’60, la Chiesa ha assistito al declino della sua influenza e della sua autorità a un livello che non si vedeva da più di 1800 anni! Molti teologi e autorità di Fatima ora credono che questa crisi all’interno della Fede Cattolica sia oggetto del Terzo Segreto di Fatima ancora inedito e contenga la risposta del Cielo al caos e alla confusione diffusi all’interno della Chiesa.

Mentre ci avviciniamo al nuovo millennio, il diritto alla vita dato da Dio a tutti gli esseri umani è sotto attacco violento da tutte le parti. Dalla legalizzazione dell’aborto negli Stati Uniti, più di 30.000.000 di bambini sono stati assassinati nel grembo materno. In tutto il mondo, questa silenziosa “strage degli innocenti” continua a produrre un olocausto di morte senza precedenti nella storia umana. Le attuali tendenze per legalizzare l’eutanasia e ampliare l’uso del cosiddetto “misericordia” negli Stati Uniti, in Canada e in tutta Europa porteranno sicuramente alla morte di milioni di persone anziane, inferme e/o altrimenti “indesiderate”.

Certamente, alcuni dei terribili problemi che il mondo deve affrontare possono (e dovrebbero) essere risolti all’interno della cerchia familiare e da uomini e donne di buona volontà che operano all’interno delle proprie sfere di influenza. Tuttavia, molti problemi rimangono al di là della portata dell’individuo ordinario. Il governo, lungi dal fornire soluzioni, è troppo spesso la fonte del problema. Allo stesso modo, la scienza e l’industria, un tempo salutate come i nuovi “salvatori” dell’umanità, hanno prodotto vaste dislocazioni sociali e culturali e dato vita a tecnologie che minacciano la vita e il benessere di miliardi di uomini, donne e bambini. Non è necessario essere “anti-scientifici” per riconoscere che difficili dilemmi come il cambiamento climatico, la guerra nucleare e l’inquinamento minacciano tutti.

Mentre alcuni dei problemi che affrontiamo oggi sono il risultato di processi naturali o storici, è sempre più chiaro che molti altri sono il prodotto deliberato di forze contrarie alla fede cristiana e consapevolmente dedite alla distruzione dei valori e degli ideali più preziosi della nostra civiltà. L’ascesa del comunismo nella prima metà del XX secolo ha generato la diffusa glorificazione del materialismo e dell’ateismo, stabilendo una nuova “religione dell’uomo” senza e contrapposta a Dio. Parlando a Fatima sei mesi prima della Rivoluzione Bolscevica, la Madonna avvertì che se l’uomo non avesse smesso di offendere Dio, avrebbe usato la Russia come Suo “strumento” prescelto per punire il mondo. Dichiarò inoltre che, se Sua Fatima lo richiede ( soprattutto per la consacrazione della Russia) non furono ascoltate, che la Russia avrebbe “diffuso i suoi errori sulla terra, suscitando guerre e … annientando varie nazioni”.

E proprio come aveva predetto la Madre di Dio, gli “errori” della Russia — materialismo, ateismo militante, totalitarismo, aborto, eutanasia e genocidio — si sono diffusi sulla faccia della terra, lasciando montagne di cadaveri come i “frutti” con i quali “dovrete conoscerli” (Matteo 7:16). Decine di nazioni e di popoli sono stati sterminati senza pietà in nome di filosofie e partiti politici derivanti dalla stessa dottrina anti-Dio e anti-religiosa sancita per la prima volta nella legge nella Russia bolscevica nel 1917. Nonostante la tanto annunciata “morte del comunismo”, i 40.000 cadaveri che giacciono oggi in Cecenia dimostrano che gli “errori” della Russia continuano a esigere un tributo inesorabile e sanguinoso sulla popolazione mondiale.

A Fatima la Madonna ha dichiarato: “Solo io posso aiutarti”. Considerando la confusione, il caos e la violenza che ci circondano oggi ovunque, le Sue parole sembrano meno una promessa profetica che una constatazione di fatto ovvia e innegabile.

Fonte: Il Centro di Fatima

Lascia un commento