Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

3Il Cammino sinodale tedesco: cambierà l’insegnamento della Chiesa per “includere” gli omosessuali?

Il Cammino sinodale tedesco: cambierà l’insegnamento della Chiesa per “includere” gli omosessuali?
Il Cammino sinodale tedesco: cambierà l’insegnamento della Chiesa per “includere” gli omosessuali?

Papa Francesco ha convocato a Roma nel mese di ottobre un “ Sinodo sulla sinodalità ”. Molti fedeli cattolici hanno espresso preoccupazione poiché i promotori del Sinodo hanno proposto cambiamenti gravi e potenzialmente distruttivi alle strutture e agli insegnamenti della Chiesa.

Il seguente articolo, adattato dal libro recentemente pubblicato,  Il processo sinodale è un vaso di Pandora , discute i cambiamenti apportati all’insegnamento morale cattolico dal Cammino sinodale tedesco.

Synodaler Weg  significa Via sinodale. È il modo particolare che la Chiesa cattolica in Germania ha scelto di adattarsi alla sinodalità, indipendentemente dal Sinodo universale, anticipandolo e addirittura superando gli orientamenti di Roma.

Il suo appello ad un cambiamento radicale si trova in un documento preparatorio della  Weg  che afferma: “Siamo convinti che il riorientamento della pastorale non sarà possibile senza un sostanziale rimpasto della dottrina sessuale della Chiesa…In particolare, la dottrina che considera la sessualità il rapporto eticamente legittimo solo nell’ambito di un matrimonio legittimo e solo nell’apertura permanente alla procreazione della prole ha portato ad una diffusa rottura tra magistero e fedeli”.

Allo stesso modo, un altro  documento Weg  afferma:

La sessualità omosessuale – realizzata anche negli atti sessuali – non è quindi un peccato punito da Dio e non deve essere ritenuto intrinsecamente malvagio…

  1. Nel corso di questa rivalutazione dell’omosessualità, tra l’altro, dovrebbero essere rivisti i passaggi 2357-2359 e 2396 (omosessualità e castità) del Catechismo [ della Chiesa Cattolica ]… Gli “atti omosessuali” devono essere rimossi dalla elenco dei “peccati gravi contro la castità”.

Ancora un altro documento è molto chiaro: “Uno dei compiti del Sinodo sarebbe quello di sviluppare una nuova visione dell’omosessualità e delle relazioni omosessuali e di lavorare verso un’apertura”.

Altri sostengono la posizione tedesca

È d’accordo il cardinale lussemburghese Jean-Claude Hollerich, relatore generale del Sinodo di ottobre. Ha dichiarato che la dottrina della Chiesa sulle relazioni omosessuali è “falsa” e deve quindi essere cambiata perché “il fondamento sociologico-scientifico di tale insegnamento non è più corretto”.

Acquista il libro adesso! Il processo sinodale è un vaso di Pandora è ora disponibile per $ 10,95.
Clicca qui per ottenere subito la tua copia. ( in inglese )

Altre conferenze episcopali condividono questa opinione. Ad esempio, alcuni vescovi francesi hanno recentemente chiesto al Papa di modificare il  Catechismo della Chiesa Cattolica  per non condannare gli atti omosessuali come “intrinsecamente disordinati” e “contrari alla legge naturale”. La Conferenza episcopale francese ha designato una commissione di teologi per studiare la riformulazione della dottrina su questo tema.

I promotori di Weg  propongono di sostituire la dottrina morale della Chiesa

I promotori di Weg  propongono un nuovo approccio alla moralità sessuale. Essa non dovrebbe più basarsi sulla legge divina e naturale, ma sull’autopercezione della propria responsabilità verso gli altri.

Il prof. Thomas Söding, vicepresidente del  Synodaler Weg , scrive: “La soluzione al problema sta nel ridefinire il rapporto tra personalità e sessualità nell’insegnamento della Chiesa… Aumenta la responsabilità individuale, unita alla tolleranza sociale e all’accettazione da parte della Chiesa, che definisce chiaramente quando si verificano abusi [comportamenti invasivi] e quando i diritti umani e la dignità vengono attaccati. Ma la Chiesa definisce anche l’autodeterminazione sessuale e la responsabilità nei confronti degli altri e di se stessi senza spiare le pratiche sessuali [delle persone]”.

Altre richieste di “inclusione” degli omosessuali?

Quasi tutti i documenti conclusivi delle tappe continentali del cammino sinodale ( Sintesi Continentali ) menzionano esplicitamente la necessità di  includere  le persone LGBT.

Del resto, anche alti prelati hanno adottato una linea simile. Ad esempio, come già accennato, il cardinale Jean-Claude Hollerich, relatore generale del Sinodo, ritiene che sia necessario cambiare l’insegnamento della Chiesa sull’omosessualità.

Da parte sua, il cardinale Robert McElroy, vescovo di San Diego, sostiene che il Sinodo universale è l’occasione giusta per esaminare alcune dottrine della Chiesa, compresa la questione dell’ordinazione delle donne al sacerdozio. Tuttavia, il suo obiettivo principale è “l’inclusione radicale delle persone LGBT”.

Per il cardinale californiano, la distinzione operata dalla Chiesa tra persone di orientamento omosessuale che si astengono dal peccare e coloro che peccano commettendo atti omosessuali è pastoralmente scomoda poiché divide la comunità sul ricevere la Santa Comunione e sulla partecipazione attiva alla vita della Chiesa. Tutte le persone LGBT dovrebbero essere  incluse  sulla base della “dignità di ogni persona come figlio di Dio” senza fare le distinzioni che fa la Chiesa.

Credito fotografico: © sborisov – stock.adobe.com

José Antonio Ureta e Julio Loredo de Izcue 27 ottobre 2023

Articoli correlati

Il certificato di nascita di una nuova Chiesa?

Ecco tre modi per esercitare la tua fede negli affari

Perché le persone ignorano la Jihad al rallentatore che infuria in Francia

Intervista: Il documento conclusivo del Sinodo contiene un “progetto” per una nuova Chiesa?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.