Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

2La nascita della Madonna e il trionfo del suo regno

La nascita della Madonna e il trionfo del suo regno
La Natività della Madonna di Andrea di Bartolo

Tutto ciò che fa la Chiesa è saggio. Nella sua saggezza classifica i diversi livelli di onore da rendere a Dio, alla Madonna e ai santi. Il primo livello, chiamato latria o adorazione, è solo per Dio e Nostro Signore Gesù Cristo, che è il Verbo Incarnato.

Il culto della dulia è venerazione o mediazione, che la Chiesa rende ai santi. Esiste però una categoria speciale di onore che la Chiesa tributa solo alla Madonna, chiamata iperdulia. La Madonna è così al di sopra di tutti gli altri santi che la Chiesa ha dovuto creare un culto speciale per descrivere la devozione nei suoi confronti. Ciò dimostra la posizione unica della Madonna in tutta la creazione.

La Chiesa lo insegna in molti modi. Ad esempio: Oltre a quello di Nostro Signore e di San Giovanni Battista, non si festeggia nessun altro compleanno; nessun altro santo ha più di una festa all’anno; e mentre la Chiesa non permette che lo stesso santo sia rappresentato più volte sullo stesso altare, permette che un numero qualsiasi di immagini della Madonna siano collocate ovunque in una chiesa. Inoltre, la Chiesa celebra decine di feste calendariali, cerimonie liturgiche e pie pratiche in onore della Madonna.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

Tra questi, il Santo Presepe della Madonna ha un significato speciale, poiché ha segnato una nuova era nella storia del popolo eletto.

Poiché l’Antico Testamento non è altro che il racconto dell’attesa del Messia, può essere diviso in due fasi: la prima sarebbe quella dei 4.000-5.000 anni prima della nascita della Madonna. La seconda è dopo quel momento benedetto in cui la Provvidenza decise di far nascere colei la cui preghiera avrebbe portato il Messia.

La sua nascita fu l’arrivo di quella creatura perfetta che era piena di grazia davanti a Dio. Senza di Lei, le preghiere e le sofferenze di tutta l’umanità non sarebbero riuscite a realizzare l’Incarnazione. Tuttavia con lei la traiettoria della storia cambiò per sempre. Tutte le preghiere divennero più efficaci e un nuovo modo di benedizioni e grazie cominciò a produrre santità come mai prima.

La Madonna fungeva da “Porta del Cielo” attraverso la quale passava la speranza della venuta del Messia. La sua presenza sulla terra fu occasione di grazie segnalate. L’altezza della sua contemplazione le dava una forza di presenza. Essa la rese fonte di tante e così alte grazie, che la sua stessa esistenza fu annuncio della venuta di Nostro Signore.

Quindi la festa della natività della Madonna è molto cara. È l’inizio della Redenzione che alla fine sconfiggerà i poteri malvagi del paganesimo e dei Gentili.

C’è una relazione profonda tra la venuta della Madonna e ciò che sta accadendo nella società moderna. Ancora una volta, la Madonna ha assunto un ruolo centrale nella storia, suscitando anime che ardono di desiderio del suo regno in mezzo alle tenebre del neopaganesimo. Lo reclamano a gran voce e combattono per il suo radicamento sulla terra.

Queste anime sono come la Madonna dell’Antico Testamento. La luce non è ancora venuta; nemmeno la redenzione, la vittoria e la liberazione dal diavolo. Tuttavia, queste anime diffondono grazie di speranza e di determinazione, in modo tale da annunciare la vittoria imminente.

Si ripete così simbolicamente la natività della Madonna per preparare l’avvento del suo regno, profetizzato da San Luigi di Montfort e le apparizioni di Fatima.

Per coloro che desiderano la vittoria della Madonna, questo giorno di festa è particolarmente importante. Questi dovrebbero pregare con fervore, per l’immediata venuta del Suo regno, quando la lunga notte oscura del peccato sarà eclissata dal Suo trionfo.

L’articolo precedente è tratto da una conferenza informale tenuta dal professor Plinio Corrêa de Oliveira l’8 settembre 1966. È stato tradotto e adattato per la pubblicazione senza la sua revisione. –Ed.

Plinio Corrêa de Oliveira 7 gennaio 2008

Articoli correlati

Perché le persone ignorano la Jihad al rallentatore che infuria in Francia?

Il vescovo Dupanloup sfrutta la sua nomina all’Accademia di Francia per complottare nuovamente contro gli Ultramontani

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.