Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

1Lo spirito cavalleresco di San Bernardo

Lo spirito cavalleresco di San Bernardo
San Bernardo che vince un demone.

San Bernardo era un monaco cistercense. Fondò un Ordine religioso che era un ramo dell’Ordine di San Benedetto, destinato a praticare una maggiore austerità e ad avere una vita più dura di quella richiesta dalle più dure regole dei monaci del suo tempo. Credeva – a ragione! – che attraverso la sofferenza l’uomo espia i propri peccati e quelli degli altri.

Ma non chiuse gli occhi davanti al fatto che il pericolo maomettano era ancora grande e che avrebbe tentato ancora molte volte di conquistare l’Europa. E per questo, consapevole che alcuni degli antichi ordini cavallereschi erano alquanto decadenti, ascoltò la richiesta di alcuni ferventi cavalieri, fondò il famoso Ordine Cavalleresco dei Cavalieri Templari e ne scrisse la regola.

Come Lepanto ci insegna a confidare nella Madonna

Il cavaliere, che emettesse i voti in quest’Ordine, emetterebbe i voti di povertà, obbedienza ai superiori e castità. Ma San Bernardo aggiunse un sublime voto complementare: di non ritirarsi mai sul campo di battaglia! Morire se necessario ma non ritirarsi mai! Neppure una ritirata strategica: ecco! E questo trasformò i Cavalieri Templari in una forza che spezzò la schiena al pericolo musulmano di quel tempo.

Cavalieri Templari
Cavalieri Templari

D’altra parte, però, spuntavano le eresie. Era una brutta epoca quella in cui il Medioevo stava finendo e i tempi moderni stavano per cominciare a manifestarsi. E così San Bernardo cominciò a combattere le eresie, soprattutto quella di un famoso, malvagio, orribile, eretico sentimentale, il monaco Abelardo, che egli combatté con tutta la sua energia e con tutto il suo furore, e di cui rovesciò l’ eresia .

Il monaco eretico Abelardo
Il monaco eretico Abelardo

Ecco dunque San Bernardo, una grande anima mistica, un grande guerriero e un grande polemista!

L’articolo precedente è tratto da una conferenza informale tenuta dal professor Plinio Corrêa de Oliveira il 24 settembre 1989. È stato tradotto e adattato per la pubblicazione senza la sua revisione. –Ed.

Plinio Corrêa de Oliveira 28 dicembre 2021

Articoli correlati

È ora di tornare ai libri di cortesia medievali

San Bernardo insegna: Non distogliere lo sguardo dalla Madonna

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.