Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

1Le radici marxiste e sataniste della crisi attuale

Le radici marxiste e sataniste della crisi attuale
Le radici marxiste e sataniste della crisi attuale

“Quando saremo pronti a prendere gli Stati Uniti, non lo prenderemo sotto l’etichetta del socialismo…. Prenderemo gli Stati Uniti sotto etichette che abbiamo reso molto adorabili; lo prenderemo sotto il liberalismo, sotto il progressismo, sotto la democrazia. Ma prendilo, lo faremo.

Negli anni Cinquanta molti americani ascoltarono con paura questa citazione di Alexander Trachtenberg, il “tutore” di Mosca tra i comunisti americani. Quando l’Unione Sovietica si dissolse nel 1991, quella paura era diventata derisione. L’inizio del terzo decennio del ventunesimo secolo sembra profetico.

Forse l’elezione di Donald Trump nel 2016 ha ritardato le cose, ma i socialisti hanno solo accelerato il loro lavoro durante la sua presidenza. Le posizioni di estrema sinistra all’inizio del millennio hanno assunto lo status di “legge consolidata”. Argomenti che vent’anni fa sarebbero stati regolarmente disprezzati vengono ora trattati come seri problemi sociali. Il discorso serio si è dissolto nella “cultura dell’annullamento”, nella “sveglia” e nella “protesta per lo più pacifica”.

Uno sguardo penetrante alle radici della crisi attuale

In questa atmosfera, Il diavolo e Karl Marx: la lunga marcia di morte, inganno e infiltrazione del comunismo di Paul Kengor è prezioso. Esamina l’intersezione tra fede e marxismo, un’intersezione che molti marxisti affermeranno non esiste. Hanno proclamato con orgoglio il loro ateismo da quando Karl Marx mise nero su bianco per la prima volta negli anni ’30 dell’Ottocento. “La religione è l’oppio delle masse”, potrebbe essere l’affermazione più famosa di Marx.

Tuttavia, l’ateismo è una religione e il dottor Kengor rende questo fatto subito evidente.

Cosa hanno da dire i Papi sul socialismo

Il nome di Paul Kengor potrebbe essere familiare ad alcuni lettori. È professore al Grove City College in Pennsylvania. Il suo lavoro è apparso su American Spectator , sul National Catholic Register e sul Crisis Magazine online . I suoi libri includono Un papa e un presidente , La guida politicamente scorretta al comunismo e Dupes: come gli avversari americani hanno manipolato i progressisti per un secolo . La sua avventura nell’occulto marxista fornisce un’idea di quanto sia malvagia la setta filosofica.

Il legame tra marxismo e satanismo

Il titolo del libro potrebbe dare l’impressione che si tratti di una biografia di Marx. In realtà è una biografia del marxismo, con un’enfasi particolare sui suoi aspetti soprannaturali. La maggior parte dei marxisti dottrinari nega che ci sia qualcosa di mistico nel marxismo. Tuttavia, Marx scrisse molto su Dio e Satana, giurando fedeltà al lato oscuro della battaglia.

Una strofa di una poesia di Karl Marx è sufficiente per illustrare questo collegamento. Il suo The Pale Maiden include:

Così ho perduto il Paradiso,
lo so benissimo.
La mia anima, una volta fedele a Dio,
è scelta per l’Inferno.

Marx scrisse la poesia quando aveva diciannove anni, ma illustra il percorso che aveva tracciato per se stesso. Avrebbe indicato anche ai suoi figli quella strada. Forse il passaggio più toccante del libro descrive gli effetti di Marx sulle sue sei figlie: “Quando le loro figlie colpirono gli abissi della disperazione, non avevano alcun Dio a cui rivolgersi; mamma e papà avevano insegnato loro che Dio non esiste, che la religione è falsa, che è l’oppio delle masse. Invece di fumare oppio, ingerivano veleno”.

L’ultima frase era accurata sia in senso figurato che letterale. La maggior parte dei bambini Marx morirono giovani. I due sopravvissuti alla morte del padre si suicidarono.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

Errore di diffusione

Tuttavia, Karl Marx esce di scena a circa un quarto del percorso di questo libro di 402 pagine. Dopo aver rinunciato a Marx, il dottor Kengor descrive come Lenin e Stalin dichiararono guerra alla religione e in particolare al cristianesimo. Nel 1909 Lenin scrisse: “Dobbiamo sapere come combattere la religione e, per farlo, dobbiamo spiegare la fonte della fede e della religione in modo materialista”.

La maggior parte del libro descrive come i comunisti combatterono questa battaglia in Russia, Europa e Stati Uniti. Ciò avvenne attraverso un sistema in cui Mosca impartiva gli ordini e i comunisti di tutto il mondo li seguivano. Le descrizioni degli sfortunati cristiani caduti sotto il potere politico del Cremlino sono strazianti, dettagliate ed estremamente sgradevoli.

Il libro descrive anche la battaglia tra cattolicesimo e marxismo ai massimi livelli. Gli scritti dei Papi Pio IX, Leone XIII, Pio X, Pio XI e Pio XII sono ben presentati. Il libro menziona anche la sfortunata Ostpolitik, una politica di dialogo con i comunisti, che prosperò sotto Giovanni XXIII e Paolo VI. Questi argomenti vengono gestiti abilmente, con dettagli sufficienti per informare ma non diventano mai noiosi.

Marxismo economico e culturale

Tuttavia, il lavoro migliore del libro arriva verso la fine, quando il dottor Kengor descrive come il marxismo si sia trasformato da filosofia economica in rivoluzione culturale responsabile di gran parte dell’anarchia sociale che vediamo oggi.

La transizione inizia con una serie di ritratti dei personaggi marxisti/satanisti che entrarono sulla scena intellettuale nei primi anni del ventesimo secolo, tra cui Alistair Crowley, Walter Duranty, Harry Hay e la “Scuola di Francoforte”. Si passa poi al femminismo, discutendo in particolare di Kate Millet, il cui libro Sexual Politics ha contribuito a rendere popolare la “ Rivoluzione sessuale ” degli anni Sessanta e Settanta.

Dieci motivi per cui il “matrimonio” omosessuale è dannoso e dovrebbe essere deprecato

Il dottor Kengor cita la sorella di Miss Millet, che alla fine riconquistò la fede cattolica della sua famiglia. “’Era chiaro che non desideravano niente di meno che la totale distruzione della società occidentale’, ha detto. Come potrebbero farlo? Lo farebbero attraverso il metodo delineato dai marxisti culturali, dalla Scuola di Francoforte, dallo spirito di Antonio Gramsci e dalla “lunga marcia attraverso le generazioni” della cultura, dai media all’istruzione. Avrebbero “invaso ogni istituzione americana”. Tutti devono essere permeati dalla “Rivoluzione”.”

Il libro mette abilmente a confronto i marxisti culturali di oggi con i loro predecessori più orientati all’economia.

“L’appello alla trasformazione totale risuona oggi tra i marxisti culturali e sessuali. Sebbene siano molto diversi dai marxisti classici, …hanno una comune comunanza cruciale con i loro antenati in questo obiettivo continuo di trasformazione fondamentale attraverso la critica di tutto ciò che esiste, in particolare i valori e le istituzioni giudeo-cristiane tradizionali. L’ambizione originaria di una rivoluzione economica e di classe è fallita. E così, invece, i marxisti di oggi… sono passati alla cultura e al sesso”.

Altamente informativo, ma non per tutti

Paul Kengor rende un servizio al mondo scrivendo Il diavolo e Karl Marx. Ha preso pile di prosa indecifrabili – l’incapacità di scrivere bene sembra essere una caratteristica comune dei marxisti – e le ha trasformate in una narrazione facilmente comprensibile.

È fondamentale sottolineare che solo chi ha una coscienza ben formata e matura dovrebbe leggere questo libro. Alcune parti del libro, soprattutto quelle che descrivono la rivoluzione sessuale, sono piuttosto inquietanti. Questo libro deve essere letto e assimilato da coloro che hanno bisogno delle informazioni per combattere contro Satana.

Edwin Benson 23 settembre 2020

Articoli correlati

Perché devono mettere delle avvertenze su ogni sigaretta?

Perché Papa Francesco prende di mira i cattolici americani?

Perché così tante chiese cattoliche canadesi stanno bruciando?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.