Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

1La responsabilità di Francesco di fronte all’eresia omosessuale e alla dittatura transgender

La responsabilità di Francesco di fronte all'eresia omosessuale e alla dittatura transgender
La responsabilità di Francesco di fronte all’eresia omosessuale e alla dittatura transgender
Foto: ©  Mazur/catholicnews.org.uk , CC BY-NC-ND 2.0

A partire da questa primavera, l’Università di Villanova vicino a Filadelfia ha adottato un “linguaggio inclusivo” che promuove il ” transgenderismo “. Si definisce un’università cattolica. Fondato e gestito dall’ordine agostiniano, p. Peter M. Donohue, OSA, PhD. è l’attuale presidente.

La sua dichiarazione d’intenti recita: “L’ Università di Villanova è una comunità cattolica agostiniana di istruzione superiore, impegnata per l’eccellenza e la distinzione nella scoperta, diffusione e applicazione della conoscenza. Ispirata dalla vita e dall’insegnamento di Gesù Cristo , l’Università si fonda sulla saggezza della tradizione intellettuale cattolica e promuove una più profonda comprensione del rapporto tra fede e ragione”.

Lo scorso agosto, l’università ha pubblicato una nuova guida intitolata “Gender Inclusive Practices Guide “, che recita:

“Sii intenzionale su come ti presenti e ti rivolgi agli altri. Ciò include l’uso di un linguaggio inclusivo di genere come ‘tutti’, ‘persone’ o ‘gente’ piuttosto che un linguaggio binario di genere come ‘signore e signori’”.

Dice inoltre: “Questa guida introduce la facoltà e il personale di Villanova alle migliori pratiche per essere inclusivi di genere nei nostri spazi di lavoro, laboratori e aule, specialmente per coloro che si identificano all’interno di comunità transgender, non binarie, di genere non conforme e / o di domande di genere. Come possiamo coltivare ambienti di insegnamento e di lavoro inclusivi di genere? Come possiamo invitare la piena partecipazione di persone di tutti i sessi e rispondere agli effetti dannosi degli stereotipi di genere o del misgendering? 

“Transgenderismo”, un’impossibilità scientifica

Questo cambio di linguaggio per incoraggiare il “transgenderismo” è assurdo (soprattutto in un’università che si dichiara cattolica ), ma cozza anche con i dati scientifici.

In effetti, la riassegnazione del sesso è un’impossibilità scientifica. Attraverso interventi chirurgici e trattamenti ormonali, si può far sembrare il sesso opposto. Tuttavia, nonostante l’aspetto esteriore, sia gli uomini che le donne conservano il sesso della loro nascita, che è determinato dai loro cromosomi, non da capricci o fantasie.

Legge eterna e naturale: il fondamento della morale e della legge

Il National Human Genome Research Institute è del tutto chiaro al riguardo: “Un cromosoma sessuale è un tipo di cromosoma coinvolto nella determinazione del sesso . Gli esseri umani e la maggior parte degli altri mammiferi hanno due cromosomi sessuali, X e Y, che insieme determinano il sesso di un individuo. Le femmine hanno due cromosomi X nelle loro cellule, mentre i maschi ne hanno uno X e uno Y”.

Michelle Cretella, MD, presidente dell’American College of Pediatricians, spiega: “ Il sesso è determinato al momento del concepimento dal nostro DNA ed è impresso in ogni cellula del nostro corpo. La sessualità umana è binaria. O hai un normale cromosoma Y e diventi un maschio, oppure no, e diventi una femmina. Ci sono almeno 6.500 differenze genetiche tra uomini e donne. Gli ormoni e la chirurgia non possono cambiare questo”.

Rari casi di deformazione degli organi sessuali possono essere corretti lecitamente con ormoni o interventi chirurgici. Tuttavia, questo è correggere un disturbo, non cambiare il sesso di una persona.

Un’università che si vanta di essere una “comunità di istruzione superiore, impegnata nell’eccellenza nella scoperta, diffusione e applicazione della conoscenza” dovrebbe almeno rispettare i dati scientifici. La sua negazione dell’evidenza e della scienza può essere spiegata solo da ragioni ideologiche o religiose.

Un peccato di rivolta contro Dio

Ogni tentativo di cambiare sesso (in ogni caso destinato a fallire) è segnale di rivolta contro Dio, che ci ha creati maschio o femmina. Nella Sua saggezza, Dio fece ciò che era meglio per ogni individuo, uomo o donna, per darGli gloria nella condizione da Lui determinata.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del buon successo sui nostri tempi

Fr. Terrance Chartier dei Frati Francescani dell’Immacolata sottolinea la gravità morale dell’ideologia transgenderista e la sua attuazione:

“In quanto ideologia, [il transgenderismo] contraddice la legge naturale e la rivelazione divina, quindi affermarlo sarebbe peccaminoso, sarebbe in realtà un peccato contro il Primo Comandamento, quindi un peccato contro la virtù della fede, contro la verità divinamente rivelata sulla sessualità umana .”

Aggiunge che anche il “cambio di sesso” è un peccato contro il Quinto Comandamento quando comporta mutilazioni o ingestione di droghe; contro l’Ottavo, per aver mentito agli altri, apparendo di un sesso quando si è del sesso opposto.

Un’università cattolica pro-omosessuale

La posizione dell’Università di Villanova a sostegno dell’omosessualità era già nota prima di imporre il “linguaggio inclusivo”.

In una sezione intitolata RISORSE LGBTQIA+, il suo sito web afferma: “ In quanto università cattolica, Villanova rispetta la dignità e la sacralità di ogni persona”.

Cos’è quella ” dignità ” e “sacralità”?

In questo contesto, l’affermazione sembra riferirsi a persone che si gloriano del peccato contro natura poiché quella sezione è seguita da una sottosezione dedicata a un gruppo all’interno dell’università che partecipa a parate di “orgoglio” omosessuale. Si legge:

“V[illanova] U[niversity] Pride è un gruppo di studenti, docenti e personale che lavora insieme per promuovere la consapevolezza e la celebrazione delle identità LGBTQIA+ nel campus.”

Motivazione religiosa eretica

Nella sua Mission Statement , l’Università di Villanova afferma che le sue attività sono “ispirate dalla vita e dall’insegnamento di Gesù Cristo”.

Tuttavia, promuovendo l’omosessualità, l’università predica e fa il contrario della purissima vita e dell’insegnamento del Divin Maestro.

Si può spiegare questa contraddizione solo se la concezione dell’università della “vita e dell’insegnamento di Gesù Cristo” è contro il perenne insegnamento della Chiesa basato sulle Scritture, sulla Tradizione e sulla legge naturale. Insomma, si basa su una motivazione religiosa eretica.

Dieci motivi per cui il “matrimonio” omosessuale è dannoso e deve essere contrastato

L’eresia appare chiaramente nel commento contenuto nella Dichiarazione che afferma i villanoviani LGBTQ+ sul sito web dell’Università di Villanova:

“Noi come studenti, docenti e personale dell’Università di Villanova siamo sgomenti per la recente dichiarazione del Vaticano che definisce le unioni tra persone dello stesso sesso un ‘peccato’ … È particolarmente doloroso considerando l’esclusione di lunga data delle persone LGBTQ+ da parte della Chiesa cattolica”.

Da parte sua, in un messaggio ai membri della Comunità di Villanova, il presidente dell’Università p. Peter M. Donohue, OSA, afferma la stessa eresia.

Inizia mostrando solidarietà con gli omosessuali di fronte a una dichiarazione vaticana che avrebbe messo a repentaglio la loro sicurezza affermando che il “matrimonio” tra persone dello stesso sesso è peccaminoso:

“Oggi c’è un’altra comunità che si sente ferita e invalidata. Una recente dichiarazione vaticana ha lasciato i membri della comunità LGBTQAI+ e i loro alleati a Villanova a chiedersi se il loro posto nel campus sia sicuro e protetto. Senza equivoci, Villanova afferma che tutte le persone sono benvenute nel nostro campus, in particolare coloro che soffrono di esclusione ”.

Afferma inoltre di ritenere che la comunità omosessuale abbia un valore intrinseco, negando la dottrina cattolica secondo cui l’omosessualità è peccaminosa:

“Crediamo profondamente nell’umanità e nel valore intrinseco della comunità LGBTQAI+”.

“Una preghiera per tutti i matrimoni”

Piuttosto che considerare l’atto contro natura un peccato, questa eresia afferma che è motivo di orgoglio. La suddetta dichiarazione che afferma i villanoviani LGBTQ+ si conclude con una preghiera per tutti i “matrimoni”, compresi gli adulteri e il cosiddetto “matrimonio tra persone dello stesso sesso”:

“Una preghiera per tutti i matrimoni

Dio amorevole,

“… Ti ringraziamo per tutti i diversi tipi di matrimonio nel nostro mondo:

giovani coppie che iniziano una vita insieme, così come coppie che celebrano decenni di amore, coppie risposate e quelle che si sono ritrovate più tardi nella vita , coppie i cui matrimoni sono riconosciuti dal nostro Stato e dalla nostra Chiesa, e coppie dello stesso sesso che sono negate quel riconoscimento

ma che continuano a modellare coraggiosamente l’amore e l’impegno di fronte alla discriminazione.

… Ti chiediamo di riversare le Tue benedizioni su ogni matrimonio, indipendentemente dal sesso o dall’orientamento sessuale .

Il sostegno di Francesco all’omosessualità e al transgenderismo

Purtroppo, questa eresia è favorita da coloro che sono obbligati davanti a Dio e alla Chiesa a condannare l’errore e rifiutare il peccato.

Scopri tutto sull’enciclica che ha condannato la rivoluzione sessuale

Infatti, fin dall’inizio del suo pontificato, Francesco ha mostrato simpatia per l’omosessualità e il transgenderismo attraverso atti, gesti, atteggiamenti e omissioni.

La più spettacolare di queste manifestazioni è avvenuta nel 2015. Ha invitato due donne a venire a trovarlo. Uno di loro, dopo aver subito un intervento chirurgico e aver usato ormoni, si è presentato come un uomo e l’altro come una donna, presumibilmente “sua moglie”. Una fotografia dell’incontro vaticano è stata pubblicata in tutto il mondo.

Più tardi, il 2 ottobre 2016, il Papa argentino ha raccontato questa storia ai giornalisti sull’aereo di ritorno da Baku, in Azerbaigian, a Roma. Ha detto che uno spagnolo gli ha scritto dicendo che era una donna che era diventata un uomo e si era sposata e avrebbe voluto che li ricevesse. Francesco si riferiva naturalmente alla donna “transgender” come “lui” come se fosse un uomo, e all’altra persona come “sua moglie”:

“Poi (l’ uomo ) si è sposato, ha cambiato identità civile , si è sposato e mi ha scritto una lettera dicendo che per lui sarebbe stata una consolazione venire con sua moglie, lui che era lei, ma lui! Li ho ricevuti ”.

Eresia omosessuale e dittatura transgender

Come il movimento omosessuale, il transgenderismo (una parte del movimento) tenta di costringere tutti ad accettare uno stile di vita deviante e di impedire qualsiasi critica nei suoi confronti. Ciò avviene attraverso la legislazione, la regolamentazione o la pressione dell’opinione pubblica.

La scienza conferma: gli angeli hanno portato la casa della Madonna di Nazareth a Loreto

Il caso dell’Università di Villanova mostra come questa dittatura avanza. Negli ambienti cattolici, questa dittatura sarebbe irrealizzabile senza il sostegno di Francesco al movimento. Ora si impone usando motivi religiosi. La storia ha dimostrato che la motivazione religiosa è una forza estremamente potente, anche se eretica.

Non scoraggiarti mai

Tuttavia, questa terribile crisi che si sta diffondendo nella società e, soprattutto, nella Chiesa non deve scoraggiarci.

Fiduciosi nella Vergine Immacolata, continuiamo a combattere questa dittatura con ogni mezzo pacifico e legale per smascherare l’errore e il male che si sforza di imporre.

La Chiesa ha resistito ad altre tempeste.

Luiz Sérgio Solimeo 22 settembre 2022

Articoli correlati

Il Cammino sinodale tedesco: cambierà l’insegnamento della Chiesa per “includere” gli omosessuali?

Nel pieno della rivoluzione sessuale, perché papa Francesco sminuisce coloro che difendono la castità?

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.