Infine, Il Mio Cuore Immacolato Trionferà!

18La storia di San Ferdinando: la forza dalla purezza, la perseveranza dalla fede

La storia di San Ferdinando: la forza dalla purezza, la perseveranza dalla fede
La storia di San Ferdinando: la forza dalla purezza, la perseveranza dalla fede

San Ferdinando III, re di Castiglia e León, in Spagna, amò interamente la Chiesa cattolica, visse per la maggior gloria di Dio e lottò per la salvezza della cristianità. È un modello che dimostra non solo la perfezione di un uomo cattolico, ma anche che la pietà e la purezza vanno di pari passo con la militanza contro i nemici di Dio.

Questa storia avvincente di questo re veramente cattolico ha preso vita nel libro di Suor Maria Del Carmen Fernández de Castro Cabeza del 1988 intitolato La vita del nobilissimo re di Castiglia e León, San Ferdinando III. In sole 280 pagine, questa suora spagnola racconta un’epopea lunga cinquant’anni iniziata nel 1201. Suor Maria ha ricercato abbondanti fonti per creare questo magnifico libro.

Legge eterna e naturale: il fondamento della morale e del diritto

Nato dal matrimonio tra Berenguela di Castiglia e Alfonso IX di León nel 1201, a San Ferdinando III non aspettavano altro che croci interne ed esterne. Molto presto nella sua vita, il matrimonio dei suoi genitori fu annullato a causa della consanguineità. La vita a corte intorno a lui era molto immorale e fin dalla tenera età giurò di rimanere puro. Questa grande virtù gli fu così preziosa che accettò il matrimonio solo per ossequio al volere della madre.

Grazie alla sua guida esperta e alla devozione alla Madonna, San Ferdinando unì i due regni di Castiglia e Leon alla morte di suo padre nel 1230. Con la forza combinata di questi grandi regni, San Ferdinando iniziò la riconquista della Spagna dal potere musulmano. La crociata di San Ferdinando riconquistò vaste porzioni della Spagna, comprese le principali città di Cordoba, Jaen e Siviglia. Solo Granada rimase inconquistata, anche se divenne sua vassalla.

Scopri tutto sulle profezie di Nostra Signora del Buon Successo sui nostri tempi

Dopo aver assicurato la Spagna nel 1252, Dio chiamò a casa i Suoi crociati più devoti. Anche la sua morte fu straordinaria, poiché spese le sue ultime forze ricevendo i Sacramenti e inginocchiandosi davanti a Dio.

Una delle più grandi eresie odierne sostiene che un uomo non può essere pio e puro pur conservando la sua mascolinità. Il re San Ferdinando III di Castiglia e León distrugge questa falsa idea. Sapeva che avrebbe dovuto superare l’impurità se voleva adempiere al suo ruolo. La sua completa purezza di pensiero e di azione gli dava assoluta fiducia e convinzioni. Con questa fiducia nell’intercessione della Madonna, non vacillò mai né perse una battaglia.

Come cattolico, sapeva che tutta la vita doveva essere vissuta per la maggior gloria di Dio. Quindi non ha fatto nulla per se stesso e tutto per Dio, la Madonna e la Chiesa. Questo libro dimostra che se un uomo vuole raggiungere l’apice della mascolinità cattolica, gli basta seguire l’esempio supremo di San Ferdinando, e alla fine lo raggiungerà.

San Ferdinando, prega per noi.

Joseph Dunlap 26 febbraio 2021

Articoli correlati

Il vescovo Dupanloup sfrutta la sua nomina all’Accademia di Francia per complottare nuovamente contro gli Ultramontani

Veuillot spiega il ruolo di un giornale cattolico: “Siamo presenti ovunque si rinnova la passione di Cristo”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.